Regolamento

È possibile scaricare il regolamento della Biblioteca Comunale.

 

La citazione

Mi vanto dei libri che ho potuto leggere

di Jorge Luis Borges.

Col tempo, la nostra memoria va formando una biblioteca irregolare, fatta di libri, o di pagine, che abbiamo avuto la fortuna di leggere e che vorremmo condividere con altri. I testi di questa biblioteca non sono obbligatoriamente famosi. La ragione è chiara. I professori, che sono coloro che dispensano la fama, prestano meno attenzione alla bellezza che agli alti e bassi della letteratura, alle sue date e alla prolissa analisi di libri che sono stati scritti per questa stessa analisi, non per il piacere del lettore. La serie di libri per cui scrivo questo prologo e che già mi pare di intravedere vuole offrire un tale piacere. Non sceglierò i titoli in funzione dei miei gusti letterari, di una determinata tradizione, di una determinata scuola, di un certo paese o di una certa epoca. Che altri si vantino dei libri che gli è stato concesso scrivere, io mi vanto di quelli che mi è stato concesso leggere, ho detto una volta.
Non so se sono un bravo scrittore; credo di essere un eccellente lettore o, in ogni caso, un lettore sensibile e grato. Desidero che questa biblioteca sia tanto varia quanto la non saziata curiosità che mi ha indotto - e continua a indurmi - all'esplorazione di tanti linguaggi e di tante letterature. So che il racconto non è meno artificiale dell'allegoria o dell'opera, ma vi includerò dei racconti perché anch'essi entrarono a far parte della mia vita. Questa serie di libri eterogenei è, lo ripeto, una biblioteca di preferenze.
Maria Kodama e io abbiamo vagato per il globo delle terre e delle acque. Siamo arrivati nel Texas e in Giappone, a Ginevra, a Tebe, e adesso, per mettere assieme i testi che furono imprescindibili per noi, ripercorreremo le gallerie e i palazzi della memoria, come scrisse Sant'Agostino.
Un libro è una cosa fra le cose, un volume perduto tra i volumi che popolano l'indifferente universo, finchè non si scontra col suo lettore, con l'uomo destinato ai suoi simboli. Si presenta allora la singolare emozione chiamata bellezza, questo affascinante mistero che né la psicologia né la retorica riescono a decifrare. La rosa non ha un perché, disse Angelus Silesius; secoli dopo, Whistler avrebbe dichiarato: L'arte accade.
Magari tu fossi il lettore che questo libro attendeva.


Traduzione di Ivan Tassi da il Prologo al libro Biblioteca Personal (Alianza Editorial, Madrid, 2002, p. 7) che raccoglie sessantaquattro prefazioni, rinvenute alla morte di Borges e da lui composte per introdurre una ristretta collezione di opere.

Traduttore

Italian English French German

EVENTI DAL COMUNE

Gallerie Fotografiche

CITTA' METROPOLITANA DI TORINO

citta metropolitana di torino

Comune di Wiernsheim

 

wiern

Meteo a Pinasca

 

meteo

B.I.M. DEL PELLICE

 

BIM

SICUREZZA

Alcuni suggerimenti dei CARABINIERI sulla vita di tutti i giorni

 

Contro i malintenzionati

Protezione della casa

Contro le truffe

Sicurezza in casa

 

Sicurezza in auto

 

 

 

 

Alert System

alertmarchioregistratopiccolo

AMBIENTE E RIFIUTI

UNIONE DEI COMUNI VALLI CHISONE E GERMANASCA

 

PIEMONTE INFORMA

 

DAE PRIMO SOCCORSO E DEFIBRILLATORE

 

DAE

 

Notizie dal Comune
RSS news feed

Accessibilità

Bussola della Trasparenza

bussola-report
Verifica nuovi adempimenti D.Lgs n.33/2013

Copyright © 2011 Sito istituzionale del Comune di Pinasca - TO -
Via Nazionale, 19 - 10060 Pinasca (TO) - P.I.01485660011 - C.F.85003250017
PEC: pinasca@cert.ruparpiemonte.it