Ottenere certificati

certificato

 

I certificati anagrafici sono attestazioni che riguardano i dati contenuti nei registri della popolazione residente nel Comune e nei registri dell'Anagrafe degli Italiani Residenti all'Estero (AIRE).

ATTENZIONE: Dal 1 gennaio 2012 i certificati anagrafici e di stato civile NON sono validi e utilizzabili per i rapporti con le Pubbliche Amministrazioni e gestori di pubblici servizi ai sensi dell'art. 15 legge n. 183 del 2011.

 

INFORMAZIONI GENERALI
L'ufficiale di anagrafe rilascia a chiunque ne faccia richiesta, fatte salve le limitazioni di legge, i certificati concernenti la residenza e lo stato di famiglia.
Ogni altra posizione desumibile dagli atti anagrafici (ad eccezione delle notizie concernenti la professione, arte o mestiere, la condizione non professionale, il titolo di studio) può essere attestata o certificata, qualora non vi ostino gravi o particolari esigenze di pubblico interesse, dall'ufficiale di anagrafe d'ordine del sindaco.
Possono pertanto essere certificate le seguenti posizioni:

- Residenza
- Stato di famiglia
- Stato libero
- Cittadinanza (per i cittadini italiani)
- Esistenza in vita
- Iscrizione AIRE
- Vedovanza

Il certificato anagrafico non contiene, per ragioni legate alla riservatezza personale, né l'indicazione dei gradi di parentela (ad eccezione del certificato di stato di famiglia rilasciato per l'erogazione di assegni familiari), né le informazioni relative allo stato civile dei membri della famiglia.

 

CERTIFICATO CUMULATIVO

È possibile attestare mediante certificato cumulativo più condizioni nello stesso certificato. L'Ufficio Anagrafe, a richiesta dell'utente, può emettere i seguenti certificati cumulativi:

 
- Certificato di residenza e stato di famiglia
- Certificato di residenza, stato di famiglia, cittadinanza e stato civile.

Non è possibile procedere al rilascio di certificati cumulativi diversi da quelli sopra indicati.

 


ALTRI TIPI DI CERTIFICAZIONE RILASCIABILI DALL'UFFICIO SERVIZI DEMOGRAFICI
- I certificati e gli estratti di stato civile di nascita, matrimonio, morte e cittadinanza (questo ultimo caso solo per cittadini stranieri che hanno acquistato la cittadinanza a Pinasca) sono rilasciabili dall'Ufficio di Stato Civile.
- All'ufficio Anagrafe possono viceversa essere rilasciati i certificati anagrafici di nascita, di morte e di matrimonio; tali certificazioni si utilizzano per coloro che, pur essendo residenti in Pinasca, non hanno qui trascritto il relativo atto di stato civile. E' importante sapere che i dati contenuti nei certificati anagrafici di nascita, matrimonio e morte sono desunti dall'archivio anagrafico, e pertanto potrebbero riportare informazioni errate o non aggiornate rispetto al corrispondente atto di stato civile. I certificati anagrafici in questione soggiacciono alle regole stabilite per i certificati anagrafici in genere.
- Il certificato di iscrizione nelle liste elettorali, con conseguente attestazione di godimento dei diritti civili e politici, è viceversa rilasciabile dall'ufficio elettorale.

 

CERTIFICATI STORICI

Previa motivata richiesta, l'ufficiale di anagrafe rilascia certificati attestanti situazioni anagrafiche pregresse.

L'istante deve presentare l'apposita richiesta di certificato di residenza o di certificato di stato di famiglia all'Ufficio Anagrafe, indicando la data di riferimento alla quale il certificato si deve riferire.
Se il certificato richiede delle ricerche di archivio il rilascio non potrà essere immediato.

 

 

CHI PUÒ RICHIEDERE CERTIFICAZIONI ANAGRAFICHE

L'interessato può sempre richiedere certificazioni riguardanti sé stesso e la propria famiglia, presentandosi all'Ufficio Anagrafe ed esibendo un documento di identità.

Chiunque altro ne abbia interesse (persone fisiche o giuridiche) può parimenti chiedere la certificazione anagrafica necessaria per il perseguimento dei propri interessi e relativa a terze persone, purché provveda alla compilazione dell'apposita richiesta indicante le motivazioni ed allegando copia di un valido documento di identità.

 

 

DOVE SI RICHIEDONO I CERTIFICATI
- Personalmente presso l'ufficio anagrafe
- Per posta ordinaria, allegando alla richiesta la copia di un documento d'identità del richiedente, una busta già affrancata con l'indirizzo del destinatario per la risposta, nonché marca da bollo da € 16,00 se il certificato non è in esenzione dall'imposta di bollo.
- Per fax al n. 0121 800049, allegando alla  richiesta la copia di un documento d'identità del richiedente (solo qualora il certificato possa essere emesso in esenzione dall'imposta di bollo).
- Per posta elettronica, all'indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., allegando alla  richiesta (sottoscritta e scannerizzata) la copia di un documento d'identità del richiedente (solo qualora il certificato possa essere emesso in esenzione dall'imposta di bollo).

 

Negli ultimi tre casi sopra riportati, si raccomanda sempre:
- di firmare le richieste
- di trasmettere copie dei documenti di identità leggibili
- di indicare un numero di telefono per eventuali richieste di chiarimenti

 

 

COSTI DEI CERTIFICATI
- I certificati anagrafici sono TUTTI soggetti all'imposta di bollo pari a € 16,00 fin dall'origine, ai sensi del DPR 642/72, a meno che non siano previste specifiche esenzioni per il particolare uso al quale tali documenti sono destinati; in questi casi, la norma di esenzione deve essere espressamente indicata sui certificati.
- Chi ritiene di avere diritto ad una esenzione, ha sempre l'obbligo di dichiarare la norma che la prevede, non potendo l'operatore suggerire eventuali cause di esenzione.
- Si sottolinea che non è rimessa in alcun modo alla discrezionalità dei vari Uffici che richiedono gli atti o dei funzionari che li emettono decidere in merito all'assolvimento o meno dell'imposta, così come non è nella facoltà del richiedente decidere se l'atto va in bollo oppure in carta libera.
- Per i certificati di stato civile storici, oltre all'eventuale pagamento dell'imposta di bollo, è previsto il pagamento di € 2,18 per diritti di segreteria per ogni nominativo; una volta effettuata la ricerca, si è comunque tenuti al pagamento dei relativi diritti di ricerca anche in caso di sopravvenuto disinteresse.

 

Attenzione: non è necessario comprare la marca da bollo, l’ufficio dispone del “bollo virtuale”! Qualora sia richiesto un certificato anagrafico storico da spedire a mezzo posta, è possibile pagare i relativi bolli e diritti tramite bonifico bancario o versamento sul conto corrente postale del Comune.

 

 

VALIDITA' DEI CERTIFICATI

I certificati anagrafici hanno validità 6 mesi dalla data del rilascio; i certificati di Stato Civile che contengono dati non soggetti a variazioni hanno validità illimitata.
In ogni caso, i certificati anagrafici sono ritenuti validi anche se scaduti nel caso in cui l'interessato dichiari, in fondo al documento, che le informazioni ivi contenute non hanno subito variazioni dalla data del rilascio (la firma non deve essere autenticata).

 

CERTIFICATI DA PRODURRE ALL'ESTERO

Se il certificato deve essere consegnato all'estero, se si vuole che mantenga validità legale a tutti gli effetti, la firma del dipendente comunale deve a sua volta essere legalizzata o apostillata nell'apposito Ufficio a ciò preposto presso la Prefettura di Milano.

 

RILASCIO DI ELENCHI DEGLI ISCRITTI IN ANAGRAFE E DI DATI ANAGRAFICI

Il rilascio di elenchi degli iscritti in anagrafe, nonché la verifica di elenchi parziali (es. relativamente alla conferma dell'indirizzo o all'esistenza in vita) è consentito esclusivamente alle amministrazioni pubbliche che ne facciano motivata richiesta per esclusivo uso di pubblica utilità.

L'Ufficio anagrafe può rilasciare a chiunque ne faccia richiesta per fini statistici e di ricerca dati anagrafici resi anonimi ed aggregati.

Il Comune può esigere dai richiedenti un rimborso spese per il materiale fornito.

Tutti i certificati possono essere sostituiti dall'autocertificazione o dalla dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà.

 

IMPOSTA DI BOLLO PER I CERTIFICATI ANAGRAFICI DA CONSEGNARE AGLI ORIDINI PROFESSIONALI

L'Agenzia delle Entrate ha confermato che i certificati richiesti dagli ordini professionali non sono esenti ai sensi dell'art.16, tabella allegato B del DPR 642/1972, per cui sono soggetti all'imposta di bollo

Traduttore

Italian English French German

EVENTI DAL COMUNE

Gallerie Fotografiche

CITTA' METROPOLITANA DI TORINO

citta metropolitana di torino

Comune di Wiernsheim

 

wiern

Meteo a Pinasca

 

meteo

B.I.M. DEL PELLICE

 

BIM

SICUREZZA

Alcuni suggerimenti dei CARABINIERI sulla vita di tutti i giorni

 

Contro i malintenzionati

Protezione della casa

Contro le truffe

Sicurezza in casa

 

Sicurezza in auto

 

 

 

 

Alert System

alertmarchioregistratopiccolo

AMBIENTE E RIFIUTI

UNIONE DEI COMUNI VALLI CHISONE E GERMANASCA

 

PIEMONTE INFORMA

 

DAE PRIMO SOCCORSO E DEFIBRILLATORE

 

DAE

 

Notizie dal Comune
RSS news feed

Accessibilità

Bussola della Trasparenza

bussola-report
Verifica nuovi adempimenti D.Lgs n.33/2013

Copyright © 2011 Sito istituzionale del Comune di Pinasca - TO -
Via Nazionale, 19 - 10060 Pinasca (TO) - P.I.01485660011 - C.F.85003250017
PEC: pinasca@cert.ruparpiemonte.it